Repubblica.it > Tecnologia

Nasce Watch, la tv 2.0 di Facebook (ven, 11 ago 2017)
Presentata da Mark Zuckerberg, permetterà di creare contenuti ad episodi. "Dalle commedie allo sport", poco importa che siano video in diretta o registrati,...
>> leggi di più

Cellulare e Società

Era dunque il 1983 quando il primo cellulare è apparso nelle nostre  vite, diventando solo dieci anni dopo una pratica di massa. Da allora si sono susseguiti tantissimi modelli, facendo del cellulare un oggetto sempre più piccolo e funzionale. Nella società odierna è proprio la sua materialità di oggetto a non poter essere sottovalutata, dando sempre maggiore importanza, infatti,all'estetica e all'esteriorità. 

E' dunque evidente che se il cellulare nasce essenzialmente come mezzo di comunicazione interpersonale, oggi questa funzione è solo una delle tante e l' interesse di tutti gli utenti, ma anche dei costruttori, è sempre più rivolto a tutte le altre funzioni che questo mezzo offre: la sveglia, l'orologio, la calcolatrice, l'agenda personale, il sistema di vibrazione, il convertitore in Euro, la possibilità di gestire due SIM all'interno dello stesso dispositivo, la possibilità di associare una determinata suoneria o un'immagine ai nominativi presenti in memoria, o ancora la possibilità di ascoltare la radio.

Con la comparsa dei telefoni cellulari il bisogno comune di vicinanza è aumentato sempre di più, permettendoci di superare anche i confini spazio-temporali, trasformando profondamente le possibilità delle relazioni quotidiane, ma favorendo, talvolta, la violazione della privacy. Oggi ci troviamo quasi in difficoltà a dover passare una giornata senza il nostro telefono cellulare che sembra quasi fondersi con il nostro corpo. Esso è infatti connesso a ogni singola persona che lo possiede e  ai suoi spostamenti e pertanto può anche essere utilizzato come strumento di localizzazione.